Riscoprire i vini del passato, iniziando da “una grande uva”.

Lavorare bene in campagna raggiungendo qualità elevatissime del frutto in modo da non trattare i vini in cantina. Selezione dei lieviti direttamente dalle bucce e dai miei tralci. In cantina i vini affinano solo in acciaio e in cemento per il Montepulciano. Acidità elevata in modo che i vini maturano e invecchiano nel tempo. Questa è la mia filosofia, questa è la mia passione.

La mia Passione è iniziata da piccolo, quando mio padre era il relatore Abruzzo della Guida Duemilavini. Nel mese di maggio arrivano a casa tutti i campioni di vini delle cantine abruzzesi, lui doveva degustarli e compilare le schede tecniche per ogni vino.
 All’età di 6 anni non vedevo l’ora di rientrare da scuola per sedermi vicino a lui, mi divertivo a degustare e a dare i primi giudizi.

A 17 anni ho iniziato il corso da sommelier e lì la passione è diventata professione. Parallelamente ho frequentato l’università laureandomi in Economia e Commercio, un percorso che mi ha convinto ancora di più che dovevo tornare alla terra, alla vigna e fare della mia più grande passione la mia vita.